Punto Sport ha presentato Eos Ballet al Teatrodante Carlo Monni

Punto Sport ha presentato Eos Ballet al Teatrodante Carlo Monni

Il saggio è la chiusura di un anno di lavoro continuo, certe volte faticoso, ma indubbiamente esaltante anche per il corpo di ballo del Punto Sport “Eos Ballet”.

Questo ha rappresentato l’epilogo di un lungo periodo di soddisfazioni: nel corso dell’anno le nostre ballerine più avanzate hanno ottenuto importanti riconoscimenti e borse di studio, esibendosi su vari palcoscenici, nazionali e internazionali, ultimo il “Barcelona Dance Award 2017”. Queste esperienze sono state preziose per il movimento della danza del Punto Sport. Le più grandi hanno trasmesso la loro esperienza e la loro grazia alle più piccole, le quali, come nella più tradizionale bottega artigiana, si sono fatte guidare mirabilmente e docilmente sul palcoscenico del Teatrodante Carlo Monni, che anche quest’anno ha ospitato il saggio di Eos Ballet.

Lo spettacolo è stato al di sopra di ogni aspettativa. Le favole che sono state rappresentate si sono susseguite senza soluzione di continuità, grazie alla fantasiosa coreografia, alle luci magistralmente utilizzate e alla voce gentile della “nonnina” che le raccontava (Virginia Agnorelli).

Applausi a scena aperta hanno caratterizzato tutto lo spettacolo. Le più piccole si sono mosse sul palcoscenico sorridenti e sicure, senza mostrare quella naturale emozione che le animava dietro le quinte.

Bellissime e significative anche le coreografie della seconda parte dedicata alla danza moderna e all’hip hop, bravissime le ballerine del Punto Sport, bravissimi gli ospiti amichevolmente concessi dalla Myosotis Dans Accademy.

Complimenti alle ballerine, alle insegnanti Giulia Barnini, Chiara Deiana, Jessica Serafini e a Francesco Falcinelli che ha curato musiche, luci e immagini.

Parti del saggio saranno riproposte il 13 luglio in piazza nel contesto di “Poggio in Vetrina” per offrire a tutti i Poggesi la possibilità di apprezzare un bellissimo spettacolo.

Tags:
,